Ultimi articoli

  • Lettera per Laura dalle donne di Trama di Terre (dopo la sentenza che assolve il suo stupratore)

    Circa una settimana fa è apparsa la notizia di uno stupratore assolto dal tribunale di Torino perché la donna "ha detto basta ma non ha urlato". Venerdì 24 marzo al Centro Interculturale delle donne di Trama di Terre ne abbiamo parlato a lungo, eravamo arrabbiate e addolorate, per alcune di noi ha significato riaprire ferite che non saranno mai completamente rimarginate. D'istinto, nonostante non fosse facile perché parliamo tutte lingue diverse, ci è venuto da scrivere questa lettera per Laura, a cui mandiamo tutta la nostra solidarietà e vicinanza, perché trovi la forza per andare avanti nella sua lotta, che è anche la lotta di tutte noi.
    27 marzo 2017
  • Il ruolo dei centri interculturali dell'Emilia-Romagna per lo sviluppo di una comunità interculturale

    Il ruolo dei centri interculturali dell'Emilia-Romagna per lo sviluppo di una comunità interculturale

    Lunedì 10 aprile 2017 interverremo al convegno conclusivo del percorso formativo "Il ruolo dei centri interculturali dell'Emilia-Romagna per lo sviluppo di una comunità interculturale".
    Il percorso è iniziato lo scorso 19 ottobre e ha visto momenti seminariali condivisi, attività online, laboratori in sottogruppi e visite sul territorio presso 4 Centri Interculturali della Regione.
    Il 27 gennaio scorso abbiamo organizzato una di queste visite sul territorio presso il Centro Interculturale delle donne di Trama di Terre.
    Qui operatori e operatrici di vari servizi pubblici hanno ragionato insieme su cosa significhi fare intercultura con uno sguardo attento alla piena valorizzazione dei diritti di cui le donne sono titolari.
    In questa pagina trovate tutte le informazioni sulla giornata finale, aperta alla cittadinanza, e il link per le iscrizioni.
    23 marzo 2017
  • TRAMANDO IN CUCINA: sapori di un altro genere

    TRAMANDO IN CUCINA: sapori di un altro genere

    Che cosa intendiamo quando parliamo di intercultura di genere? Le donne di Trama di Terre provano a raccontarvelo attraverso il cibo!
    Con questa rassegna di cene, frutto di un laboratorio condotto da attiviste e ospiti dell'associazione, vogliamo superare gli identitarismi culturali per creare qualcosa di nuovo, che dia sapore alla nostra idea di intercultura delle donne.
    Ci contaminiamo a vicenda e mescoliamo le parti migliori delle nostre tradizioni di provenienza, abbandonando tutto ciò che ci limita e ci discrimina in quanto donne. Assaggerete piatti provenienti da diversi Paesi, elaborati dalle mani sapienti delle donne di Trama di Terre, mescolati e riadattati dando libero spazio alla nostra creatività.
    LA PRIMA CENA SARA' VENERDI' 31 MARZO. E' necessario prenotare entro mercoledì 29 marzo. In questa pagina potete leggere il menù.
    31 marzo 2017
  • L'8 marzo 2017 le donne di Trama di Terre sono in SCIOPERO!

    L'8 marzo 2017 le donne di Trama di Terre sono in SCIOPERO!

    Trama di Terre aderisce allo Sciopero globale delle donne che attraverserà 49 Paesi del mondo l'8 marzo 2017. Il Centro Interculturale delle donne, il Centro antiviolenza, l'accoglienza abitativa e il Progetto rifugiate sospenderanno tutte le attività per riunirsi in un'assemblea permanente che culminerà in Piazza Matteotti a Imola dalle 16,30 in poi, vestite di nero e fucsia, ciascuna con una sedia. Saremo reperibili solo per le donne al telefono.
    Trama di Terre sarà comunque aperta dalle 10 in poi per accogliere tutte le donne della città in sciopero e preparare insieme la manifestazione del pomeriggio.
    Per dare visibilità all'immensa mole del lavoro di cura, sottopagato o non pagato, che le donne svolgono nelle case, e lo sfruttamento che per molte rende impossibile lo sciopero:
    - caliamo dalle finestre delle nostre case un lenzuolo bianco arrotolato, a simboleggiare la nostra fuga dalla prigione che la casa può diventare per le donne;
    - attacchiamo al lenzuolo un cartello con scritto "IN QUESTA CASA C'è UNA DONNA CHE SCIOPERA" o "IN QUESTA CASA C'è UNA DONNA CHE VORREBBE SCIOPERARE" o quello che volete, aggiungendo l'hashtag #LOTTOMARZO
    - facciamo una foto dall'esterno e postiamola su tutti i social network possibili immaginabili!
    RINGRAZIATE CHE SCIOPERIAMO SOLO L'8 MARZO, AVREMMO MOTIVI A SUFFICIENZA PER SCIOPERARE UN ANNO INTERO!
    8 marzo 2017
  • Sciopero globale delle donne: l'8 marzo incrociamo le braccia anche a Imola

    Sciopero globale delle donne: l'8 marzo incrociamo le braccia anche a Imola

    Il prossimo 8 marzo sarà un 8 marzo di lotta. Le donne scenderanno in strada ancora una volta in 40 Paesi del mondo con cortei, assemblee nelle piazze, nelle scuole, negli ospedali, nelle università, per mostrare con forza che la violenza maschile contro le donne è una questione strutturale alla società, che attraversa ogni luogo, dalle case ai posti di lavoro, dagli ospedali alle università, dai media alle frontiere, e che in ogni luogo va contrastata.
    L’8 marzo si interromperà quindi ogni attività produttiva e riproduttiva: la violenza maschile contro le donne non si combatte con l’inasprimento delle pene ma con una trasformazione radicale della società.
    A Imola l’8 marzo ci incontreremo alle 16,30 in Piazza Matteotti, vestite di nero e fucsia, PORTANDO OGNUNA UNA SEDIA per incrociare insieme le braccia in una grande assemblea pubblica delle donne della città.
    8 marzo 2017
  • L’accoglienza dei migranti nel nostro territorio

    7 marzo 2017
    Ne accogliamo troppi o troppo pochi?
  • Quale memoria?

    2 marzo 2017 dalle ore 18,30
    "Bologna 900" e "L'uomo che verrà" di Giorgio Diritti
    con la presenza dell'autore
  • Seminario di formazione per insegnanti per contrastare la violenza maschile sulle donne in ottica interculturale

    Seminario di formazione per insegnanti per contrastare la violenza maschile sulle donne in ottica interculturale

    Il 22 febbraio 2017 arriverà a Imola "NoiNo.org":  un progetto di comunicazione, sensibilizzazione e coinvolgimento degli uomini nel contrastare una cultura di violenza contro le donne.
    Il progetto, promosso dalla Fondazione Del Monte di Bologna e Ravenna, è realizzato dalle associazioni della rete "Attraverso lo Specchio", di cui Trama di Terre è parte.
    Nel pomeriggio, dalle 14 alle 17, sempre grazie alla collaborazione con il CIOFS di Imola, si terrà un laboratorio rivolto alle/agli insegnanti delle Scuole di ogni ordine e grado del Nuovo Circondario Imolese.
    Gli argomenti trattati saranno: le dinamiche della violenza maschile e la definizione dei vari tipi di violenza, la ricerca Istat 2015 e i dati sul nostro territorio, i servizi attivi sul territorio, la creazione di attività di sensibilizzazione e prevenzione contro la violenza all’interno della scuola, l’importanza dell’approccio interculturale di genere in ambito educativo, l’intersezione tra differenze di genere e differenze culturali. 
    Il laboratorio sarà realizzato da Trama di Terre e dall'associazione Il Progetto Alice. Le iscrizioni sono ancora aperte.
    22 febbraio 2017
  • One Billion Rising 2017: le parole e le immagini delle donne che hanno danzato in piazza il 14 febbraio a Imola

    One Billion Rising 2017: le parole e le immagini delle donne che hanno danzato in piazza il 14 febbraio a Imola

    Il 14 febbraio 2017 Imola ha avuto un curioso risveglio: dalla stazione a Piazza Matteotti le strade erano ricoperte di cartelli contro il sessismo e la violenza maschile sulle donne. La sensazione nel camminare lungo il viale della Stazione era di aver finalmente portato alla luce quello che le donne vivono percorrendo quella strada: la sensazione di essere perennamente squadrate dallo sguardo maschile, la voglia di cambiare marciapiede, gli uomini che ti abbordano (e magari, come qualcuna ha scritto davanti a una panchina, potrebbero essere tuo nonno), gli insulti e le molestie sessuali, il sentirsi considerate "un corpo che cammina" e non un soggetto che pensa, che vive, che desidera.
    Finalmente abbiamo incontrato sguardi di donne che sorridevano, che si guardavano attorno divertite, che scattavano foto, che percorrevano la strada sentendosi protagoniste e non oggetti sessuali. Molte sui social network si sono complimentate con le ignote che hanno affisso i cartelli, più di una ha scritto cose come "se lo avessi saputo sarei andata anch'io ad attaccare i cartelli!".
    Alle 18, in Piazza Matteotti, si è tenuto il flash mob "One Billion Rising", una danza sulle note di Break the Chain, canzone che invita le donne a "rompere le catene" e a "rovesciare tutto sottosopra" (qui potete leggere il testo integrale e ascoltare la musica). Una piazza contro la violenza maschile sulle donne, antirazzista, antisessista e antifascista, culminata in un grande cerchio danzante!
    15 febbraio 2017
  • 14 febbraio 2017: One Billion Rising Imola! Flash mob contro la violenza maschile sulle donne

    14 febbraio 2017: One Billion Rising Imola! Flash mob contro la violenza maschile sulle donne

    Anche quest'anno il 14 febbraio sarà una giornata mondiale di mobilitazione contro la violenza maschile sulle donne. A Imola, come in centinaia di altre città in Italia e nel mondo, donne di tutte le età, le provenienze, le classi sociali riempiranno le piazze per danzare il loro desiderio di libertà, giustizia, autodeterminazione.
    Quest’anno la parola d’ordine del flash mob internazione One Billion Rising è SOLIDARIETÀ: solidarietà contro lo sfruttamento delle donne, solidarietà contro il razzismo e il sessismo ancora presente in tutto il mondo. Infatti non c'è nulla di più potente della solidarietà globale, perché questa ci fa sentire più al sicuro nell'esprimere quello che pensiamo e ci dà più coraggio nell’intraprendere quello che ci impegniamo a fare. L’obiettivo diventa quindi ottenere l’attenzione, il coinvolgimento e l’impegno delle istituzioni affinché attuino forme di prevenzione e controllo oltre che politiche sociali ed educative per contrastare il fenomeno della violenza in ogni sua declinazione.
    L'appuntamento, a Imola, sarà in Piazza Matteotti alle 18. Vi aspettiamo!!
    10 febbraio 2017
Powered by PhPeace 2.4.1.62