Ultimi articoli

  • Perché Trama di Terre sarà presente alla marcia Bologna accoglie - no one is illegal

    Perché Trama di Terre sarà presente alla marcia Bologna accoglie - no one is illegal

    Perché le donne migranti e richiedenti asilo spesso hanno paure e preoccupazioni diverse da quelle degli uomini: sono sopravvissute a molte forme di discriminazione e violenza maschile, nella sfera pubblica e in quella privata, nel Paese dove sono nate, in quelli in cui hanno transitato, molte volte in quello d'arrivo. Si tratta di violenza domestica, aborti forzati, tratta a fini di sfruttamento sessuale, difficile accesso ad un sistema educativo e socio-assistenziale efficiente, matrimoni forzati, mutilazioni dei genitali.
    Perché venga riconosciuta la Convenzione di Istanbul ratificata dal governo italiano, che lo obbliga a riconoscere la violenza contro le donne basata sul genere come una forma di persecuzione ai sensi della Convenzione di Ginevra del 1951 relativa allo status dei rifugiati.
    Perché la legge Minniti viola la Convenzione attraverso l'uso della videoregistrazione dell'audizione in Commissione Territoriale, negando il fatto che le donne richiedenti protezione internazionale possano trovarsi in situazioni di non volere o non potere rivelare gli atti di violenza subiti e che essere riprese sarebbe per loro una violenza ulteriore.
    Perché non si possono delegare alle strutture d'accoglienza i compiti e le procedure di controllo che spettano alle questure e agli altri organi statali, trasformandoci in Pubblici Ufficiali.
    Perché vogliamo continuare ad accogliere attraverso modalità basate sulle relazioni umane e di genere e non vogliamo che queste vengano stravolte da logiche che non ci appartengono.
    Perché vogliamo applicato il diritto al non-respingimento per impedire che le donne siano rinviate in Paesi dove la loro vita potrebbe essere in pericolo o dove potrebbero essere esposte al rischio di violenze, trattamenti o pene inumane e degradanti.
    TRAMA DI TERRE ACCOGLIE!
    24 maggio 2017
  • Arriva Imola in Musica! A Trama di Terre cucina dal mondo, narrazioni con Gabriella Ghermandi e musiche con Le Chemin des Femmes e il progetto "Trama di voci"

    Arriva Imola in Musica! A Trama di Terre cucina dal mondo, narrazioni con Gabriella Ghermandi e musiche con Le Chemin des Femmes e il progetto "Trama di voci"

    All'interno della rassegna musicale cittadina "Imola in Musica", anche quest'anno il Centro Interculturale delle donne di Trama di Terre spalanca le porte alla città per tutto il weekend del 2, 3, 4 giugno.
    Sabato 3 giugno, alle 20,30, ospiteremo Gabriella Ghermandi con "Regina di fiori e di perle", spettacolo di narrazione tratto dal romanzo omonimo e intervallato da musica e canzoni tradizionali etiopi cantate dalla stessa autrice/narratrice.
    Domenica 4 giugno, alle 21 in Piazza Mirri, in collaborazione con il Comune di Imola, presenteremo il progetto "Trama di voci" insieme al coro di donne migranti "Le Chemin des Femmes".
    Inoltre, tutte le sere potrete assaggiare piatti provenienti da tutto il mondo, cucinati dalle donne di Trama di Terre anche in versioni vegetariane e vegane. Tutto il ricavato delle cene andrà a finanziare i progetti dell'associazione.
    Vi aspettiamo!!
    2 giugno 2017
  • L'asilo è ancora un diritto oggi in Italia? Le conseguenze della legge Minniti-Orlando

    L'asilo è ancora un diritto oggi in Italia? Le conseguenze della legge Minniti-Orlando

    Con la legge sull'immigrazione appena varata (L. 90 del 18/04/2017 - “disposizioni urgenti per l’accelerazione dei procedimenti in materia di protezione internazionale, nonché misure per il contrasto dell’immigrazione illegale”) il governo italiano perde l'ennesima occasione per trattare il fenomeno migratorio non come un problema di “sicurezza” ma come una risorsa per questo Paese.
    Trama di Terre dal 2014 ha scelto di mettere in pratica sul territorio imolese un'accoglienza su piccola scala, centrata sulla piena realizzazione dei diritti di autodeterminazione delle donne richiedenti asilo. Questa legge, che entrerà in vigore dal mese di agosto, avrà per noi conseguenze devastanti e ci metterà davanti alla scelta se proseguire il progetto o se chiuderlo per disobbedire a una legge che, da molti/e giuristi/e, è stata giudicata in contrasto con la Costituzione italiana e la Convenzione europea sui diritti umani.
    Vorremmo condividere con la città quali saranno le conseguenze di questa legge per il diritto di asilo in Italia, e le sue ricadute, doppiamente discriminatorie, sulla pelle delle donne migranti e richiedenti protezione internazionale.
    19 maggio 2017
  • Il 14 maggio debutta "Amiche per la pelle"

    Il 14 maggio debutta "Amiche per la pelle"

    Domenica 14 Maggio alle 21, presso il teatro di Mordano si terrà la rappresentazione teatrale
    AMICHE PER LA PELLE, di Grazia Gistri, regia di Sergio Pizzo, liberamente tratto dal romanzo omonimo di Laila Wadia.
    La commedia è stata scritta e sarà in gran parte interpretata dalle donne di Trama di Terre e parla delle difficoltà incontrate da quattro donne straniere, originarie di quattro paesi diversi, che condividono lo stesso destino. Il finale è un’apertura alla speranza.
    Il biglietto d’entrata avrà il prezzo unico e straordinario di 7 euro. L’intero ricavato andrà all'associazione Trama di Terre.
    Interpreti: Valentina Giuliani, Teresa Monni, Paola Gentilini, Eloisa Lanzarini, Federica Carullo, Daniele Barbieri, Alex Sarr.
    14 maggio 2017
  • 12 maggio: evento finale del progetto Noi No

    12 maggio: evento finale del progetto Noi No

    Si svolgerà Venerdì 12 maggio a Bologna, presso l'Oratorio San Filippo Neri, l'evento che conclude il progetto 2016-2017 di "NoiNo.org Lab. Diventare uomini senza violenza", il nuovo progetto voluto e finanziato dalla Fondazione del Monte per proseguire in chiave educativa il lungo percorso di sensibilizzazione portato avanti dal 2012 grazie alla campagna di comunicazione e community building NoiNo.org.
    Le associazioni che compongono la Rete Attraverso lo Specchio, tra cui anche Trama di Terre, hanno coinvolto nei mesi scorsi centinaia di studenti e studentesse, adolescenti ed adulti/e (genitori, formatori/formatrici, insegnanti) in tredici laboratori svolti in diversi luoghi del territorio metropolitano di Bologna, Imola e Casalecchio utilizzando metodologie formative non frontali, esperienziali e partecipative che caratterizzano l'educazione alle differenze per sensibilizzare giovani e meno giovani sul tema della prevenzione alla violenza maschile contro le donne.
    Vi aspettiamo dalle ore 9,30 alle 13 in Via Manzoni 5 per una giornata di riflessione e partecipazione con il laboratorio di teatro dell'oppresso del gruppo PartecipArte.
    2 maggio 2017 - Silvia Torneri
  • Ordalie. Memorie e Memoriali per la Pace e la Convivenza

    8 maggio 2017 ore 20,30
    presentazione del saggio Gianmarco Pisa
  • L’inclusione scolastica degli studenti con disabilità. Lo stato dell’arte: quali prospettive?

    26 aprile 2017 dalle ore 18
    Iniziativa collegata a “Un cammino lungo un giorno”
  • 12 aprile: iniziative in tutta Italia contro la violenza dei tribunali

    12 aprile: iniziative in tutta Italia contro la violenza dei tribunali

    Si torna in strada a manifestare davanti ai tribunali di tutte le città italiane per dire basta. Basta alla violenza sulle donne, non solo quella subita da parte di uno stupratore, ma anche contro quella che spesso viene messa in atto dalla giustizia attraverso sentenze in processi per stupro. A chiamare a raccolta le donne, ma non solo, è la rete di donne, femministe, attiviste di Non una di meno e lo fanno contro una sentenza emessa lo scorso 25 febbraio con la quale il tribunale di Torino ha assolto un ex commissario della Croce Rossa, accusato di molestie e stupro ai danni di una dipendente interinale che lì prestava servizio.
    Assoluzione che ha avuto la doppia conseguenza di far passare la donna da vittima ad accusata, proprio in conseguenza di quella decisione del tribunale.
    12 aprile 2017
  • Il vento fa il suo giro

    20 aprile 2017 ore 20,45
    proiezione del film di Giorgio Diritti
  • Lettera per Laura dalle donne di Trama di Terre (dopo la sentenza che assolve il suo stupratore)

    Circa una settimana fa è apparsa la notizia di uno stupratore assolto dal tribunale di Torino perché la donna "ha detto basta ma non ha urlato". Venerdì 24 marzo al Centro Interculturale delle donne di Trama di Terre ne abbiamo parlato a lungo, eravamo arrabbiate e addolorate, per alcune di noi ha significato riaprire ferite che non saranno mai completamente rimarginate. D'istinto, nonostante non fosse facile perché parliamo tutte lingue diverse, ci è venuto da scrivere questa lettera per Laura, a cui mandiamo tutta la nostra solidarietà e vicinanza, perché trovi la forza per andare avanti nella sua lotta, che è anche la lotta di tutte noi.
    27 marzo 2017
Powered by PhPeace 2.4.1.62