Ultimi articoli

  • Mercoledì 14 dicembre: proiezione di "Appena apro gli occhi - canto per la libertà"

    Mercoledì 14 dicembre: proiezione di "Appena apro gli occhi - canto per la libertà"

    Lo scorso 24 novembre la sala del Cinema Centrale era gremita di persone per la proiezione del film "La Sposa Bambina" di Khadija Al-Salami. Mercoledì 14 dicembre, sempre all'interno della rassegna "Diversamente uguali", vi proponiamo la visione di "Appena apro gli occhi - canto per la libertà", di Leyla Bouzid. È il 2010, Farah è una giovane donna assetata di libertà e ama cantare le ingiustizie e le sofferenze del suo Paese, la Tunisia, pochi mesi prima dello scoppio delle primavere arabe. In una tensione conflittuale costante con la madre che cerca di proteggerla, il suo desiderio la porterà a scontrarsi con la dura repressione del regime di Ben Alì.
    Ingresso libero fino ad esaurimento posti.
    14 dicembre 2016
  • Trama di Terre su Rai 3, ospite del programma "Islam, Italia" di Gad Lerner

    Trama di Terre su Rai 3, ospite del programma "Islam, Italia" di Gad Lerner

    Domenica scorsa, 27 novembre, Trama di Terre è stata ospite del programma "Islam, Italia" di Gad Lerner. In questa puntata, intitolata "Donne, il corpo nascosto", si affronta la figura e il corpo delle donne, i codici di abbigliamento del Corano e il velo, le relazioni familiari e l'uso dei matrimoni combinati/forzati.
    Ponendo domande scomode e facendo parlare molte voci diverse, emerge un quadro ricco di sfaccettature che rende bene l'idea della complessità di coniugare intercultura e autodeterminazione sessuale.
    29 novembre 2016
  • Alcune immagini dopo la manifestazione oceanica del 26 novembre! #Nonunadimeno

    Alcune immagini dopo la manifestazione oceanica del 26 novembre! #Nonunadimeno

    Eravamo tantissime sabato 26 novembre a sommergere le strade e le piazze di Roma: una marea di 200.000 donne unite contro la violenza maschile, il femminicidio e l'assenza di politiche reali a sostegno delle libertà di scelta e dei diritti di autodeterminazione delle donne.
    Nonostante la manifestazione sia stata praticamente oscurata dai telegiornali e dalle principali testate nazionali (ad eccezione del Manifesto), sappiamo che la potenza di questa giornata non è passata inosservata agli occhi di chi ha tentato di nasconderla!
    28 novembre 2016 - Silvia Torneri
  • ANCHE QUEST'ANNO IL CENTRO ANTIVIOLENZA DI TRAMA DI TERRE CHIUDE PER PROTESTA IL 25 NOVEMBRE

    ANCHE QUEST'ANNO IL CENTRO ANTIVIOLENZA DI TRAMA DI TERRE CHIUDE PER PROTESTA IL 25 NOVEMBRE

    Il 25 novembre è la giornata internazionale contro la violenza maschile sulle donne. Come ogni anno in questi giorni si fa il conto delle donne uccise da partner o ex-partner, padri e fratelli: in Italia siamo a 123 dal 1 gennaio a oggi.
    Il portone di Trama di Terre, ogni anno, viene attraversato da centinaia di donne che chiedono di essere ascoltate e sostenute nella loro lotta per far valere i propri diritti e per liberarsi dalla violenza. In questa giornata simbolo, Trama di Terre sarà CHIUSA PER PROTESTA, quest’anno insieme ai centri antiviolenza di Modena, Viterbo e Catania.
    Perché noi donne di tutto il mondo sappiamo che, davanti all’assenza di assunzione di responsabilità politica da parte di chi ci amministra, è solo con la nostra lotta dal basso che possiamo produrre quel cambiamento radicale, culturale e sociale, di cui abbiamo bisogno per sconfiggere la violenza.
    25 novembre 2016
  • Martedì 15 novembre: ASSEMBLEA PUBBLICA DELLE DONNE DELLA CITTÀ #NonUnaDiMeno

    Martedì 15 novembre: ASSEMBLEA PUBBLICA DELLE DONNE DELLA CITTÀ #NonUnaDiMeno

    Il 26 novembre a Roma si terrà un grande corteo contro la violenza maschile sulle donne, sotto lo slogan “Non una di meno!” che sta portando le donne a riempire piazze di tutto il mondo, dalla Polonia all’Argentina.
    Anche a Imola stiamo organizzando dei pullman per partecipare al corteo, in continuità con i momenti pubblici che ci hanno portate in piazza negli ultimi anni: dal primo flash mob di One Billion Rising nel 2013, allo “Sciopero delle donne” dello stesso anno, fino al corteo femminista del 13 febbraio scorso, che vide circa 300 donne native e migranti riprendersi le strade della città.
    Per riprendere il filo di questo discorso, martedì 15 novembre è convocata un’assemblea cittadina in cui discuteremo della violenza maschile sulle donne nel nostro territorio in vista della manifestazione nazionale.
    Maggiori info a questa pagina
    11 novembre 2016
  • Verso #NonUnaDiMeno... il 24 novembre proiezione del film "La Sposa Bambina" all'interno della rassegna "Diversamente uguali"

    Verso #NonUnaDiMeno... il 24 novembre proiezione del film "La Sposa Bambina" all'interno della rassegna "Diversamente uguali"

    All’interno della rassegna “Diversamente Uguali”, realizzata in collaborazione con la Rete Metropolitana contro le discriminazioni e con il sostegno della Città Metropolitana e del Comune di Bologna, Trama di Terre presenta la proiezione di due film che mettono al centro la lotta delle donne contro il sessismo, le discriminazioni e la violenza maschile.
    La prima proiezione sarà giovedì 24 novembre 2016 e riguarderà il film "La sposa bambina" di Khadija Al-Salami (Yemen, 2014, 99').
    La seconda proiezione sarà mercoledì 14 dicembre 2016 e riguarderà il fim "Appena apro gli occhi – canto per la libertà” di Leyla Bouzid.
    Entrambe le serate si terranno presso il Cinema Centrale, via Emilia 212, Imola (BO) e saranno ad ingresso gratuito.
    In questa pagina trovate tutte le informazioni anche il programma completo della rassegna "Diversamente Uguali"
    24 novembre 2016
  • Verso il 26 novembre #NonUnaDiMeno... CHICCHI DI LIBERTÀ. Cena autodeterminata dalle donne di Trama di Terre

    Verso il 26 novembre #NonUnaDiMeno... CHICCHI DI LIBERTÀ. Cena autodeterminata dalle donne di Trama di Terre

    Venerdì 18 novembre 2016, alle ore 20, presso il Centro Interculturale delle donne di Trama di Terre si terrà una cena a base di chicchi, grani e farine da tutto il mondo sapientemente cucinati dalle donne di Trama di Terre. L'intero ricavato della cena andrà a coprire i costi dei pullman che porteranno le donne native e migranti di Imola alla manifestazione nazionale contro la violenza maschile sulle donne “Non Una di Meno!”, che si terrà a Roma il 26 novembre 2016. In questa pagina trovate tutti i contatti per la prenotazione, da fare entro mercoledì 16 novembre.
    La cena è inserita nel programma del Baccanale 2016, rassegna eno-gastronomica promossa dal Comune di Imola.
    10 novembre 2016
  • Towards the 26 November march against male violence on women... MANIFESTO FOR A MIGRANT FEMINISM

    Male violence on women has no colour, no religion, no culture – it crosses all the patriarchal societies because it needs to maintain the power imbalance between men and women. But there are forms of violence which are imported with migration, and affect mainly migrant women, putting their lives and bodies at stake, when they are not in a position where they can enforce their own rights.
    2 novembre 2016
  • En amont de la manifestation du 26 Novembre 2016 contre la violence des hommes faite aux femmes... MANIFESTE POUR UN FÉMINISME DES MIGRANTES

    La violence des hommes faite aux femmes n’a pas de couleur de peau, ni de religion, ni de culture, mais elle est bien présente dans toutes les sociétés patriarcales, puisque la violence s’avère nécessaire pour entretenir le profond déséquilibre de pouvoir entre les hommes et les femmes. Néanmoins, nous sommes bien conscientes du fait qu’il existe des formes de violence qui ont été introduites pendant la migration et qui pèsent notamment sur les migrantes, lorsqu’elles ne sont pas en mesure d’exercer leurs droits.
    2 novembre 2016
  • NON UNA DI MENO – VERSO IL 26 E 27 NOVEMBRE

    NON UNA DI MENO – VERSO IL 26 E 27 NOVEMBRE

    Un terzo delle donne italiane, straniere e migranti, subisce violenza fisica, psicologica, sessuale, spesso fra le mura domestiche e davanti ai suoi figli. Dall’inizio dell’anno decine e decine di donne sono state uccise in Italia per mano maschile. La violenza maschile sulle donne non è un fatto privato né un’emergenza ma un fenomeno strutturale e trasversale della nostra società, un dato politico di prima grandezza che affonda le sue radici nella disparità di potere fra i sessi. Le politiche di austerity e riforme come quelle del lavoro e della scuola, in continuità con quanto accaduto negli ultimi dieci anni, non fanno altro che minare i percorsi di autonomia delle donne e approfondire le discriminazioni sociali, culturali e sessuali.
    Continua a leggere...
    28 ottobre 2016
Powered by PhPeace 2.4.1.62