Ultimi articoli

  • L'intervento di Trama di Terre dinnanzi al ministro Minniti il 23 giugno a Imola

    L'intervento di Trama di Terre dinnanzi al ministro Minniti il 23 giugno a Imola

    Il 23 giugno scorso a Imola si è svolto un incontro col ministro Minniti organizzato dal PD. Questo il testo dell'intervento di Trama di Terre, a cui non abbiamo ricevuto alcuna risposta se non che "abolire un grado di giudizio sarebbe un modo per accorciare i tempi della richiesta di asilo". Continuiamo a lottare contro questa legge che viola la Costituzione e la Convenzione di Istanbul, lede i diritti umani di tutti/e e condanna doppiamente le donne migranti.
    24 giugno 2017
  • Pubblicato il Rapporto Ombra Cedaw, contro le discriminazioni sulle donne!

    Pubblicato il Rapporto Ombra Cedaw, contro le discriminazioni sulle donne!

    Il 12 giugno 2017 è stato consegnato all'assemblea delle Nazioni Unite il Rapporto Ombra Cedaw 2017 sullo stato di attuazione da parte dell’Italia della Convenzione ONU per l’Eliminazione di Ogni Forma di Discriminazione nei Confronti della Donna (CEDAW). Il documento fa riferimento al VII Rapporto presentato dal Governo italiano nel 2015 e raccoglie la voce delle donne della società civile sull'effettiva situazione del contrasto delle discriminazioni di genere nel nostro Paese.
    Trama di Terre ha partecipato ai lavori della Piattaforma "Lavori in corsa – Cedaw", rete di organizzazioni e di singole persone impegnate nella promozione dei diritti delle donne in Italia e nel mondo, e ha contribuito alla stesura dell'articolo 14 sui diritti delle donne migranti e richiedenti asilo. In questa pagina potete scaricare il rapporto completo in italiano e in inglese.
    19 giugno 2017
  • Progetto di Servizio Civile Nazionale "donne di tutto il mondo unite per l'autodeterminazione": il bando scade il 26/06 alle 14!

    Progetto di Servizio Civile Nazionale "donne di tutto il mondo unite per l'autodeterminazione": il bando scade il 26/06 alle 14!

    Il progetto mira a promuovere i diritti delle donne native e migranti e contrastare tutto ciò che ostacola la loro libertà di scelta e autodeterminazione, in primo luogo la violenza maschile e le discriminazioni. Lo sviluppo delle azioni mirate al raggiungimento degli obiettivi del progetto sarà declinato nelle tre aree dell’associazione Trama di Terre: il Centro Interculturale delle donne, il Centro Antiviolenza, il Progetto Rifugiate. Le domande vanno consegnate entro il 26 giugno 2017 alle 14. In questa pagina tutte le info.
    26 maggio 2017
  • Perché Trama di Terre sarà presente alla marcia Bologna accoglie - no one is illegal

    Perché Trama di Terre sarà presente alla marcia Bologna accoglie - no one is illegal

    Perché le donne migranti e richiedenti asilo spesso hanno paure e preoccupazioni diverse da quelle degli uomini: sono sopravvissute a molte forme di discriminazione e violenza maschile, nella sfera pubblica e in quella privata, nel Paese dove sono nate, in quelli in cui hanno transitato, molte volte in quello d'arrivo. Si tratta di violenza domestica, aborti forzati, tratta a fini di sfruttamento sessuale, difficile accesso ad un sistema educativo e socio-assistenziale efficiente, matrimoni forzati, mutilazioni dei genitali.
    Perché venga riconosciuta la Convenzione di Istanbul ratificata dal governo italiano, che lo obbliga a riconoscere la violenza contro le donne basata sul genere come una forma di persecuzione ai sensi della Convenzione di Ginevra del 1951 relativa allo status dei rifugiati.
    Perché la legge Minniti viola la Convenzione attraverso l'uso della videoregistrazione dell'audizione in Commissione Territoriale, negando il fatto che le donne richiedenti protezione internazionale possano trovarsi in situazioni di non volere o non potere rivelare gli atti di violenza subiti e che essere riprese sarebbe per loro una violenza ulteriore.
    Perché non si possono delegare alle strutture d'accoglienza i compiti e le procedure di controllo che spettano alle questure e agli altri organi statali, trasformandoci in Pubblici Ufficiali.
    Perché vogliamo continuare ad accogliere attraverso modalità basate sulle relazioni umane e di genere e non vogliamo che queste vengano stravolte da logiche che non ci appartengono.
    Perché vogliamo applicato il diritto al non-respingimento per impedire che le donne siano rinviate in Paesi dove la loro vita potrebbe essere in pericolo o dove potrebbero essere esposte al rischio di violenze, trattamenti o pene inumane e degradanti.
    TRAMA DI TERRE ACCOGLIE!
    24 maggio 2017
  • Arriva Imola in Musica! A Trama di Terre cucina dal mondo, narrazioni con Gabriella Ghermandi e musiche con Le Chemin des Femmes e il progetto "Trama di voci"

    Arriva Imola in Musica! A Trama di Terre cucina dal mondo, narrazioni con Gabriella Ghermandi e musiche con Le Chemin des Femmes e il progetto "Trama di voci"

    All'interno della rassegna musicale cittadina "Imola in Musica", anche quest'anno il Centro Interculturale delle donne di Trama di Terre spalanca le porte alla città per tutto il weekend del 2, 3, 4 giugno.
    Sabato 3 giugno, alle 20,30, ospiteremo Gabriella Ghermandi con "Regina di fiori e di perle", spettacolo di narrazione tratto dal romanzo omonimo e intervallato da musica e canzoni tradizionali etiopi cantate dalla stessa autrice/narratrice.
    Domenica 4 giugno, alle 21 in Piazza Mirri, in collaborazione con il Comune di Imola, presenteremo il progetto "Trama di voci" insieme al coro di donne migranti "Le Chemin des Femmes".
    Inoltre, tutte le sere potrete assaggiare piatti provenienti da tutto il mondo, cucinati dalle donne di Trama di Terre anche in versioni vegetariane e vegane. Tutto il ricavato delle cene andrà a finanziare i progetti dell'associazione.
    Vi aspettiamo!!
    2 giugno 2017
  • Civilmente - prontuario di riti civili per laici pigri

    18 maggio 2017 ore 20,45
    presentazione del libro di J.Carioli e F.Ciampi
  • Mezz’ora di silenzio per fermare le minacce di guerra

    19 e 26 maggio 2017 dalle 18 alle 18,30
    Piazza dei caduti
  • L'asilo è ancora un diritto oggi in Italia? Le conseguenze della legge Minniti-Orlando

    L'asilo è ancora un diritto oggi in Italia? Le conseguenze della legge Minniti-Orlando

    Con la legge sull'immigrazione appena varata (L. 90 del 18/04/2017 - “disposizioni urgenti per l’accelerazione dei procedimenti in materia di protezione internazionale, nonché misure per il contrasto dell’immigrazione illegale”) il governo italiano perde l'ennesima occasione per trattare il fenomeno migratorio non come un problema di “sicurezza” ma come una risorsa per questo Paese.
    Trama di Terre dal 2014 ha scelto di mettere in pratica sul territorio imolese un'accoglienza su piccola scala, centrata sulla piena realizzazione dei diritti di autodeterminazione delle donne richiedenti asilo. Questa legge, che entrerà in vigore dal mese di agosto, avrà per noi conseguenze devastanti e ci metterà davanti alla scelta se proseguire il progetto o se chiuderlo per disobbedire a una legge che, da molti/e giuristi/e, è stata giudicata in contrasto con la Costituzione italiana e la Convenzione europea sui diritti umani.
    Vorremmo condividere con la città quali saranno le conseguenze di questa legge per il diritto di asilo in Italia, e le sue ricadute, doppiamente discriminatorie, sulla pelle delle donne migranti e richiedenti protezione internazionale.
    19 maggio 2017
  • La Repubblica ripudia ancora la guerra?

    24 maggio 2017
    in preparazione della giornata:
    “L’altro 2 giugno, festa della Repubblica che ripudia la guerra”
  • Il 14 maggio debutta "Amiche per la pelle"

    Il 14 maggio debutta "Amiche per la pelle"

    Domenica 14 Maggio alle 21, presso il teatro di Mordano si terrà la rappresentazione teatrale
    AMICHE PER LA PELLE, di Grazia Gistri, regia di Sergio Pizzo, liberamente tratto dal romanzo omonimo di Laila Wadia.
    La commedia è stata scritta e sarà in gran parte interpretata dalle donne di Trama di Terre e parla delle difficoltà incontrate da quattro donne straniere, originarie di quattro paesi diversi, che condividono lo stesso destino. Il finale è un’apertura alla speranza.
    Il biglietto d’entrata avrà il prezzo unico e straordinario di 7 euro. L’intero ricavato andrà all'associazione Trama di Terre.
    Interpreti: Valentina Giuliani, Teresa Monni, Paola Gentilini, Eloisa Lanzarini, Federica Carullo, Daniele Barbieri, Alex Sarr.
    14 maggio 2017
Powered by PhPeace 2.4.1.62